Visita alla “Amerigo Vespucci”

E’ arrivata a Taranto, alla base navale di Mar Grande, la nave scuola Amerigo Vespucci: rimarrà ai visitatori per due giorni: il 28 e il 29 ottobre. (incuriosito dall’evento sono andato a visitarla: vedi video nella pagina dedicata). vespucci
La nave-scuola fu varata il 22 febbraio 1931 a Castellammare di Stabia. Partì completamente allestita il 2 luglio alla volta di Genova dove, il 15 ottobre 1931, ricevette la bandiera di combattimento nelle mani del suo primo comandante, Augusto Radicati di Marmorito. Il suo compito fu quello di affiancare la Cristoforo Colombo nell’attività di addestramento, e venne inquadrata nella Divisione Navi Scuola insieme alla Colombo e ad un’altra nave minore, facendo varie crociere addestrative nel Mediterraneo e nell’Atlantico; al termine della seconda guerra mondiale, per l’effetto degli accordi internazionali, la Cristoforo Colombo dovette essere ceduta insieme ad altre unità all’URSS, quale risarcimento dei danni di guerra.Vespucci 1
Dal 1946 al 1952 è stata l’unica nave scuola a vela della marina militare italiana fino all’entrata in servizio dell’Ebe, un brigantino goletta costruito nel 1921 ed acquistato dalla Marina Militare nel 1952. A partire dal 1955 è stata affiancata da un altro veliero acquistato dalla Francia e ribattezzato Palinuro. Attualmente l’Amerigo Vespucci è la più anziana nave della Marina Militare ancora in servizio. Memorabile fu l’incontro nel Mediterraneo con la portaerei statunitense USS Independence, nel 1962, che lampeggiò con il segnalatore luminoso: «Chi siete?», a cui fu risposto: «Nave scuola Amerigo Vespucci, Marina Militare Italiana». La nave statunitense ribatté: «Siete la più bella nave del mondo».campana

Radio d’epoca in mostra

IMG_0166

Ritorna anche quest’anno la mostra di radio d’epoca, arrivata alla sua terza edizione.
Quest’anno c’è una raccolta più ampia in quanto si sono aggiunte alcune radio che
l’anno scorso non c’erano . La mostra si è aperta ieri 28 settembre 2017 nella galleria
del Castello Aragonese: ad inaugurarla e a tagliare il nastro l’assessore alla cultura,
legalità e attuazione del programma comunale del Comune di Taranto dott. Franco
Sebastio. La mostra rimarrà aperta fino al 1 ottobre 2017 (orari 9 -13/17 – 21).
Ringraziamo quindi Remo Marini, collezionista di radio, che ha voluto fortemente
anche quest’anno lo svolgimento della manifestazione. (nella pagina VIDEO c’è un filmato sull’argomento).

 

IMG_0168

Melucci sindaco

AMeluccille 19.23 del 29 giugno è stato proclamato sindaco di Taranto Rinaldo Melucci con 26900 voti validi e con uno scarto sulla Baldassari di 958 voti.
“Grazie a tutti” ha detto il neo sindaco , “ci mettiamo tutti subito al lavoro. Sono molto contento che questa data sia la ricorrenza di San Pietro e Paolo (29 giugno). Non fate mancare mai la vostra voce ed il vostro sostegno, ma anche la vostra critica. Troppo grande la sfida d’essere sindaco di Taranto per essere sostenuta da una sola persona indipendentemente dalla sua qualità, pertanto invito tutti a frequentare Palazzo di Città”.
E’un imprenditore portuale Rinaldo Melucci, di 40 anni, presidente dello Ionian Shipping Consortium (Consorzio di raccomandatari marittimi).

Risultati elezioni a Taranto

STEFANIA BALDASSARI             tessera-elettorale-3-3
Centrodestra
22,27 %
20.873 voti
0 SEGGI
Lista Civica – Forza Taranto
6,74% (5.949 voti), 0 seggi
Lista Civica – Lista Baldassari
5,42% (4.790 voti), 0 seggi
Lista Civica – Taranto nel Cuore
5,23% (4.619 voti), 0 seggi
Lista Civica – Progetto in Comune
2,55% (2.257 voti), 0 seggi
Direzione Taranto
2,53% (2.236 voti), 0 seggi
Lista Civica – Taranto Rinasce
1,66% (1.472 voti), 0 seggi
Lista Civica – Ambiente e Lavoro
1,26% (1.112 voti), 0 seggi
Lista Civica – Id Iniziativa Democratica
0,57% (505 voti), 0 seggi

RINALDO MELUCCI
Centrosinistra
17,92 %
16.799 voti
0 SEGGI
Partito Democratico
11,81% (10.422 voti), 0 seggi
Partito socialista italiano (Psi)
2,18% (1.932 voti), 0 seggi
Lista Civica – per Taranto Diamoci del Noi
1,91% (1.691 voti), 0 seggi
Lista Civica – che Sia Primavera
1,34% (1.183 voti), 0 seggi
Centristi – Altri
1,30% (1.149 voti), 0 seggi
Lista Civica – la Scelta #pertaranto
1,27% (1.125 voti), 0 seggi
Lista Civica – Insieme per Cambiare
0,74% (659 voti), 0 seggi

Alla Juventus lo scudetto

juventus_10978821190x786Per il sesto anno consecutivo La Juventus è campione d’Italia, record assoluto del calcio italiano. Quattro giorni dopo
la conquista della Coppa Italia, i bianconeri centrano il loro 33esimo titolo nazionale grazie al successo per 3-0 in uno
Stadium in delirio contro il Crotone. In gol Mandzukic, Dybala e Alex Sandro. Gli uomini di Allegri scrivono la storia del
calcio italiano. Ora la Vecchia Signora può preparare con serenità la finale di Cardiff contro il Real Madrid. Attendiamo
il 3 giugno prossimo per la finale della Champion a Cardiff, nella speranza che vinca il terzo titolo stagionale

Il RED di Emiliano

EmilianoEmiliano-presidente

Michele Emiliano ha partecipato oggi a Roma alla Conferenza delle regioni e delle

province autonome dove, tra i vari temi, si è discusso del diritto dei cittadini ad

avere un sostegno economico di tipo universalistico in assenza di un determinato

reddito.
Un reddito che consenta a tutti coloro che sono sotto la soglia di povertà di

attaccare la crisi personale e collettiva, attraverso un sistema di solidarietà sociale

che non è assistenza, ma obbligo a acquisire nuove capacità professionali o ad

offrire prestazioni sociali quando la comunità lo richieda, in cambio dell’aiuto

ricevuto. In Puglia chi percepirà il Red (Reddito di dignità, ndr.) dovrà essere a

disposizione a chiamata, per adempiere a prestazioni sociali. Dunque nessun

regalo, ma grande attività e soprattutto connessione con il sistema pensionistico”.

Di Reddito di Dignità non si è parlato oggi solo a Roma: in Puglia infatti prosegue

incessantemente il lavoro dell’amministrazione regionale per rendere questa

misura una realtà.